LUSSAZIONE O SUBLUSSAZIONE DELLA SPALLA

(INTERROGA LO SPECIALISTA => )

Il percorso riabilitativo può essere suddiviso in 3 fasi ben distinte.
La riabilitazione svolge un ruolo determinante sia perché il riutilizzo dell’arto superiore ha bisogno di un’articolazione libera e non dolente, sia perché la più frequente complicanza che si verifica dopo un episodio di lussazione è il permanere di un’instabilità che prima o poi darà luogo ad una recidiva. Il nostro compito è quello di personalizzare il programma al fine di raggiungere il delicato equilibrio che consente la maggior articolarità e, contemporaneamente la maggior stabilità possibile.



FASE 1 - Dopo le tre classiche settimane di immobilizzazione, la tua spalla ha modificato completamente il suo aspetto, per cui si deve iniziare a muoverla con molta delicatezza, evitando di superare i 45° di articolarità soprattutto nell’abduzione e nelle rotazioni esterne, ed eseguendo esercizi pendolari, con resistenza elastica ed isometrici in posizioni diverse. In questa fase è fondamentale la sensibilità del rieducatore che ti deve aiutare a recuperare fiducia e consapevolezza di ciò che puoi o non puoi fare.
FASE 2 - A 3 settimane dalla rimozione del bendaggio potrai iniziare, previo parere del medico, a guidare, mentre l’attività lavorativa richiede di solito almeno altre 2 settimane. La progressione dell’intensità degli esercizi sia per quanto riguarda la forza che l’escursione articolare, ti farà sentire più sicuro ma è necessario essere ancora molto prudenti. In questo periodo assume molta importanza la riabilitazione propriocettiva che affina il controllo neuromotorio indispensabile per la coordinazione di gruppi muscolari diversi che danno la stabilità “dinamica”: le strutture deputate alla stabilità statica sono state lese dal trauma!
FASE 3 - Inizia a circa 2 mesi dal trauma e perfeziona il recupero globale, per arrivare alla ripresa dell’attività sportiva e quindi del gesto atletico specifico a circa 3 mesi dal trauma.
Se permangono dolori e senso di instabilità, la rieducazione va continuata, ma si deve iniziare a prendere in considerazione il trattamento chirurgico che viene vivamente consigliato se si presentano recidive di lussazione ravvicinate.

TRATTO DAL SITO: WWW.ISOKINETIC.COM


Commenti all' articolo:
Iscriviti al forum per inserire commenti su questo articolo















Accedi:

Non sei ancora registrato?








  CENTRO MEDICO O.A.S.I.
Via Amadeo 24
20133 Milano


  http://www.oasiortopedia.it






  Centro di riabilitazione isokinetic



  http://www.isokinetic.com/






  CENTRO AZIMUT



  http://www.riabilitazione.org





Copyright 1999 - OASI Bioresearch Foundation - Via G.A. Amadeo, 24 - Milano - PI