L’ALLENAMENTO IN MOTO D’ESTATE PUO’ ESSERE PERICOLOSO:

(A PROPOSITO DI SPORT => )

a cura del Dr. Alberto Gobbi


Il colpo di calore e un disturbo causato da una temperatura troppo alta, associata ad un elevato tasso di umidita e alla mancanza di ventilazione, a cui l’organismo non riesce ad adattarsi.
Alcuni sport tra cui il motocross e l’enduro ove il pilota indossa casco, stivali, pantaloni e protezioni varie ed esegue uno sforzo considerevole in ambiente caldo con scarsa ventilazione (es. mulattiera in un bosco)possono portare a questo malessere.
Inizia con un senso di irrequietezza, mal di testa, ronzii agli orecchie senso di nausea, la temperatura del corpo raggiunge e supera i 38,5 gradi. La pelle e calda al tatto e appare congestionata. Il viso puo’ essere rosso paonazzo o bluastro, il respiro e accelerato, il cuore batte disordinatamente e la pupilla appare dilatata. Non c’e sudorazione e la pressione si abbassa a tal punto da portare allo svenimento.
Se siamo in presenza di un tale quadro occorre fermarsi subito,chiamare aiuto e farsi trasportare in un luogo fresco, ombroso e possibilmente ventilato, importante sdraiarsi sulla schiena con le gambe sollevate e svestirsi lentamente; se c’e’ la possibilita’ di raggiungere un corso d’acqua od un laghetto o le docce se siamo in un campo di motocross, l’acqua fresca aiutera’ il nostro corpo a diminuire la temperatura.
Se il soggetto e’ svenuto o non riesce ad alzarsi con un asciugamano o un panno imbevuti di acqua fredda e necessario tamponare piu volte il corpo allo scopo di far scendere la temperatura. Ogni volta che l’asciugamano diventa tiepido va nuovamente immerso in acqua fredda. Se possibile, e bene
anche porre una borsa di ghiaccio sulla testa della persona.
La temperatura corporea va tenuta costantemente sotto controllo: se scende al di sotto dei 38 gradi e bene sospendere gli impacchi e asciugare la persona. Se la temperatura risale invece e necessario riprendere l’operazione di raffreddamento. Al piu presto possibile si deve chiamare un’ambulanza: il trasporto in ospedale e il ricovero sono indispensabili.
Il colpo di sole viceversa interessa di piu’ i piloti che si recano al mare per crogiolarsi al sole: una lunga esposizione ai raggi solari puo’ essere pericolosa, il primo segnale del disturbo e un malessere generale e improvviso a cui seguono mal di testa, sensazione di vertigine, nausea. La temperatura corporea si alza, la pelle appare secca e molto arrossata. La prima cosa da fare e andare in un luogo fresco, ombroso e ventilato e sdraiarsi a terra a pancia in su, tenendo le gambe sollevate rispetto al
resto del corpo quindi entrare lentamente in acqua e bagnarsi il corpo (non tuffatevi in acqua profonda in presenza di tale malessere).
Vi rammento ancora una volta l’importanza di una corretta idratazione quindi oltre alla tanichetta di benzina portatevi una borraccia di acqua ed integratori se la gita di enduro sara’ lunga ed in zone senza acqua! Buone vacanze.


Commenti all' articolo:
Iscriviti al forum per inserire commenti su questo articolo















Accedi:

Non sei ancora registrato?








  CENTRO MEDICO O.A.S.I.
Via Amadeo 24
20133 Milano


  http://www.oasiortopedia.it






  Centro di riabilitazione isokinetic



  http://www.isokinetic.com/






  CENTRO AZIMUT



  http://www.riabilitazione.org





Copyright 1999 - OASI Bioresearch Foundation - Via G.A. Amadeo, 24 - Milano - PI