I TRAUMI DEL TORACE

(A PROPOSITO DI SPORT => )

A cura del Dott. Alberto Gobbi


In tutte le discipline fuoristradistiche, motocross, enduro, trial o motard la caduta con contusione al torace fa quasi parte del gioco vista la frequenza con cui si verifica.

Gran parte dei traumi al torace si limitano pero’ a causare qualche sbucciatura od ecchimosi oppure qualche danno alla maglietta se si indossa la pettorina. Talora pero’ il trauma e’ piu’ violento e la moto con il manubrio colpisce il pilota ad esempio nel motocross, oppure il pilota di enduro colpisce una pianta od il trialista scivola su di una roccia ed ecco che il trauma al torace puo’ divenire pericoloso.

La gabbia toracica e’ costituita dallo sterno anteriormente, la colonna posteriormente e le coste a collegare tali strutture come i raggi uniscono il cerchio al mozzo.Le fratture costali sono frequenti e poco gravi quando viene interessata una sola costa e non si hanno frammenti ossei taglienti che si rivolgono verso le strutture nobili endo toraciche.

Dopo la caduta il pilota si accorge che respirando profondamente o peggio tossendo accusa un dolore acuto in prossimita’ della zona colpita; la pressione locale con un dito sulla costa procura vivo dolore: e’ il momento di fermarsi, fare una radiografia ed una visita di controllo, se si tratta di una o due coste bastera’ un po’ di riposo qualche analgesico e ricordarsi di dormire in posizione semi seduta per i primi giorni. Un bendaggio funzionale risolvera’ velocemente il dolore ed in 2/3 settimane saremo nuovamente in sella.

Talora pero’ la situazione si aggrava quando la costa rotta danneggia la pleura od il polmone stesso e si ha il cosiddetto "pneumotorace" ovvero la presenza di aria nello spazio pleurico con collassamento del polmone che si affloscia come una camera ad aria bucata. Il pneumotorace puo’ essere chiuso od aperto a secondo che vi sia comunicazione tra la cavita’ pleurica e l’esterno attraverso una ferita del polmone o della gabbia toracica.

Nei casi peggiori puo’ anche verificarsi il cosiddetto pneumotorace a"a valvola" situazione pericolosa poiche’ l’aria riesce ad entrare ma non piu’ ad uscire e puo’ mettere a repentaglio la vita del soggetto.Tali situazioni sono pericolose e richiedono immediato ricovero ospedaliero per posizionare un drenaggio toracico.

Occorre ricordare che dopo una caduta si puo’ avere una contusione polmonare anche in assenza di lesioni esterne; in tale caso si ha un accumulo di liquido e sangue negli interstizi polmonari ed a seconda della importanza della lesione si puo’ avere una semplice difficolta’ respiratoria fino a grave dispnea ed emoftoe (vomito di sangue polmonare).

La contusione polmonare puo’ manifestarsi anche dopo alcune ore e se curata adeguatamente si risolve nel giro di una settimana. Saranno comunque necessari accertamenti radiologici e la valutazione della funzionalita’ respiratoria.

Purtroppo nei gravi traumi toracici le lesioni descritte possono essere associate tra loro interessando anche il diaframma, la trachea ed i bronchi ma fortunatamente tali evenienze sono piu’ frequenti nella traumatologia stradale che nelle piste di motocross.

La raccomandazione che vi faccio e’ quella di non minimizzare un trauma toracico soprattutto se compare qualcuno dei sintomi che ho descritto. Un accertamento in ospedale con una radiografia del torace sara’ sufficiente ad evitare spiacevoli situazioni che potrebbero divenire pericolose. Patologie lievi come le fratture costali se adeguatamente trattate si risolveranno nel giro di poche settimane e non lasceranno esiti respiratori.

Infine un consiglio da "amico crossista e dottore": mettetevi la pettorina!


Commenti all' articolo:
Iscriviti al forum per inserire commenti su questo articolo















Accedi:

Non sei ancora registrato?








  CENTRO MEDICO O.A.S.I.
Via Amadeo 24
20133 Milano


  http://www.oasiortopedia.it






  Centro di riabilitazione isokinetic



  http://www.isokinetic.com/






  CENTRO AZIMUT



  http://www.riabilitazione.org





Copyright 1999 - OASI Bioresearch Foundation - Via G.A. Amadeo, 24 - Milano - PI